Intervista a Paul Varnsverry sull'abbigliamento omologato

Commenti

16 comments posted
Intervista interessante ed

Intervista interessante ed informativa. Thanks!

ritratto di Taym
Posted by Taym on Mar, 30/03/2010 - 13:01
Grandissimi! Vi ringrazio per

Grandissimi!
Vi ringrazio per quest'intervista, davvero molto interessante. Sono curioso di sapere quali saranno i prossimi intervistati se già li avete, come li avete convinti a farsi intervistare e quali saranno le loro risposte!

Quando PV dice " ma questo è perché fino ai giorni recenti le marche maggiori non avevano preso la decisione di far approvare i loro prodotti e così l'abbigliamento omologato CE era offerto solo da marche di nicchia" significa che adesso produttori più generalisti proporranno anche loro prodotti correttamente omologati a livelli decenti? Ne dubito...

ritratto di murtle
Posted by murtle on Mar, 30/03/2010 - 13:29
Grandissimi!!

Intervista utilissima e ben fatta! Complimenti a chi l'ha ideata, questo è fare informazione a tutto campo!!
Ormai siete dei professionisti della sicurezza!!
Grazie!!!

Posted by Mago on Mar, 30/03/2010 - 13:36
bell'intervista, in linea con

bell'intervista, in linea con le nostre idee in fatto di abbigliamento sicuro.

si possono avere anticipazioni su quali saranno le ditte contattate? Smile

ritratto di Panzo
Posted by Panzo on Mar, 30/03/2010 - 19:01
ottima intervista, ottima

ottima intervista, ottima traduzione, ottime informazioni.. Smile

ritratto di miguelx74
Posted by miguelx74 on Mer, 31/03/2010 - 09:01
Bravo Alax! Le informazioni

Bravo Alax! Le informazioni che sei riuscito a carpire a Paul, anche dal punto di vista storico delle omologazioni, sono eccellenti! Wink

Posted by Zero_69 on Mer, 31/03/2010 - 09:07
tutto Ok, ma le case di moto...

... invece di pensare a proteggere i loro clienti, pensano solo a proteggere il loro tornaconto immediato.

In altre parole, temendo che un abbigliamento protettivo "imposto" possa penalizzare le vendite (come accadde nel 1986 per il casco obbligatorio) fanno finta che non esistano le omoogazioni e "consigliano" capi che di protettivo hanno ben poco.
Andate a leggere il comunicato stampa di oggi dell'ACEM (associazione costruttori europei) e soprattutto l'istruttivo manualetto in pdf:
http://www.acem.eu/cms/ppe.php

sarebbe il caso di fare un'appendice all'intervista, caro Alax, con i commenti di Varnsverry a queste cose...
comunque avanti così!

Posted by ghostyrider on Mer, 31/03/2010 - 09:44
sempre più autorevoli

Ragazzi, sempre meglio! Questo sito sta diventando un punto di riferimento per la sicurezza nell'abbigliamento, grazie Alax!!
Credo che queste domande vadano girate ai grossi e famosi produttori, nonchè agli 'esperti' delle riviste motociclistiche. Metto 'esperti' tra virgolette perchè ne abbiamo lette di tutti i colori...

Posted by ellebubi on Mer, 31/03/2010 - 09:50
il segugio

Il nostro segugio Alax sta già lavorando per girare le domande ad alcuni rappresentanti di grandi aziende, i quali si sono resi gentilmente disponibili a confrontarsi sull'argomento.

Grazie a tutti del supporto, e se mi scusate il momento d'orgoglio, mentre ovunque tutti si limitano a fare copia e incolla, qui si propongono contenuti originali. Non è poco.

Inoltre la lunghezza e la specificità dell'argomento richiedono lettori attenti, preparati, intelligenti, non superficiali. Come voi. Anche questa è merce rara nel "mondo di internet".

Continuiamo così!

ritratto di Coniglione-OldAdm
Posted by Coniglione-OldAdm on Mer, 31/03/2010 - 10:30
Complimenti...

...ad Alax per aver riportato l' autorevole opinione del "GURU" Paul
Aggiungerei una terza motivazione ,oltre alle 2 citate da Paul, per cui i produttori osteggiano i capi omologati: è quasi impossibile attualmente (se non a costi elevati...) produrre questi capi nelle zone del far east

Complimenti ancora a tutto il forum e continuate così

Posted by GINOX on Gio, 01/04/2010 - 06:01
bene bravo bis

ottimo lavoro.. anche se nn nascondo vorrei mettere le mani sul database di Paul x conoscere ne dettaglio i comportamenti questi prodotti spacciati x protettivi e di cui magari ognuno di noi ne possiede uno!

ritratto di acarmo
Posted by acarmo on Gio, 01/04/2010 - 17:15
Iniziativa mooolto lodevole

Iniziativa mooolto lodevole !!

Sarebbe ora di smascherare le lobby capaci solo di decentrare,per poi meglio sfruttare e speculare (far cassa)!!

ritratto di attyla
Posted by attyla on Sab, 03/04/2010 - 07:25
speriamo che le lobby non

speriamo che le lobby non vincano riuscendo ad abbassare i livelli di sicurezza per i propri interessi andando contro gli interessi dei motociclisti

Posted by gsrteo on Dom, 04/04/2010 - 19:30
Braviii!

Ottimo lavoro, come di consueto.

Continuate così!

Posted by Motoinferno on Mar, 13/04/2010 - 15:50
ecco un esempio del pensiero italiano

su inmoto e c'è l'intervista a Carlo Marchetto, titolare della Clover , interessante sopratutto quando afferma che capi omologati sarebbero troppo impegnativi, troppo pesanti e ingombranti, dice anche..la legge dovrebbe considerare il necessario confort, il compromesso....
Lasciando intendere che una normativa meno restrittiva sarebbe meglio.

Solita minestra le aziende vogliono fregiarsi dell'omologazione però su capi che non proteggono, ....però sono comodi!.
Invece di utilizzare la ricerca per produrre abbigliamento omologato confortevole, si preferisce ammorbidire la normativa e continuare a fare solo profitto tanto chi se ne frega della protezione "reale" del motociclista.

ritratto di Bezza
Posted by Bezza on Mer, 14/04/2010 - 17:54
ESATTO

Hai colto esattamente il punto.

La tecnologia c'è, esiste, ci sono cellulari che fanno il caffè e non sanno, non vogliono, produrre capi comodi e sicuri.

ritratto di Coniglione-OldAdm
Posted by Coniglione-OldAdm on Dom, 18/04/2010 - 11:55